prendersi cura, nel silenzio, tra il verde dei pini e l’azzurro di cielo e mare …

Mission di qualunque struttura ospedaliera è la produzione di prestazioni sanitarie di diagnosi e cura. Sfida particolare raccolta, non da ora, dalla FAMIGLIA NANTE, per la Casa di Cura San Michele è quella di “produrre salute” risolvendo il potenziale conflitto di interesse tra erogatore di prestazioni e cittadino pagante, in forma diretta o attraverso enti di tutela (ASL, assicurazioni, ecc.).

Tale obiettivo può essere perseguito con la qualità e l’appropriatezza delle prestazioni prodotte, nell’ambito di una integrazione con il sistema sanitario pubblico, accettando ed anzi richiedendo la supervisione e la condivisione delle strategie aziendali da parte delle autorità politiche locali e regionali.

La natura “profit” viene vissuta dalla Casa di Cura “San Michele” come ricerca di un legittimo riconoscimento dell’utilità sociale della propria attività. La fiducia dei Pazienti, dei Committenti e della Cittadinanza è conquistata dalla “San Michele” quantificando e documentando il “guadagno di salute” procurato dai singoli ricoveri nella struttura. Bene rende l’idea della nostra mission di “rimettere in sesto”, di “ricaricare le batterie”.

La Casa di Cura “San Michele” persegue collateralmente altri benefici per il sistema civile di cui fa parte, quali la promozione di occupazione, la qualità ambientale e la ricerca scientifica, nonché ulteriori indotti positivi per l’economia e l’immagine di Albenga, della Provincia di Savona e della Regione Liguria.